Young Scientist and Supervisor in Science Lab
novembre 02, 2017

Cosa rende Isoclast™ active un insetticida di nuova generazione?

Con Isoclast™ active Dow AgroSciences ha sviluppato un insetticida innovativo per aiutare gli agricoltori a controllare le infestazioni di frutta, ortaggi, cereali e altre importanti colture. Il prodotto agisce sugli insetti ad apparato pungente-succhiante senza danneggiare gli insetti utili, come le api, se usato seguendo le istruzioni dell’etichetta.

Qual è la sua modalità d’azione?

Isoclast agisce come agonista a livello dei recettori nicotinici dell’acetilcolina nel sistema nervoso centrale, causando la paralisi e la morte degli insetti bersaglio.

Isoclast appartiene a una nuova classe di sostanze chimiche, le sulfoximine (4C), le cui caratteristiche strutturali distintive sono state riconosciute dall’organismo responsabile per la classificazione degli insetticidi (IRAC) e descritte da un’ampia letteratura scientifica.

L’IRAC ha classificato il sulfoxaflor, attualmente l’unico membro registrato della famiglia delle sulfoximine, nel sottogruppo 4C, distinguendolo da altri insetticidi appartenenti al gruppo 4 come i neonicotinoidi (sottogruppo IRAC 4A), i butenolidi (sottogruppo IRAC 4D) e i mesoionici (sottogruppo IRAC 4E).  La principale differenza tra i vari sottogruppi sta nella loro struttura chimica.

Le sulfoximine non presentano resistenza crociata su popolazioni di insetti target resistenti ad insetticidi attualmente in commercio. Nella maggior parte dei casi, la resistenza ad alcuni insetticidi che si sviluppa negli aleuroidi, negli afidi e nei cicadellidi, è legata ad enzimi noti come monoossigenasi. Poiché Isoclast non è metabolizzato dalla monoossigenasi CYP6G1, non sorgono fenomeni metabolici di resistenza incrociata. La struttura chimica originale di Isoclast e la generale assenza di fenomeni di resistenza incrociata lo rendono di grande efficacia contro molti insetti dannosi per le colture.

Inoltre, Isoclast ha un basso impatto ambientale. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha condotto un’approfondita valutazione su Isoclast in Europa, confermando che soddisfa i criteri di approvazione rispetto all’efficacia e agli obiettivi di protezione della sicurezza umana e ambientale. Isoclast è classificato come prodotto non cancerogeno, non mutageno e non tossico per la riproduzione (classificazione ECHA). Non è volatile e viene assorbito rapidamente dalle foglie delle piante coltivate. Inoltre si degrada in pochi giorni nel terreno, non è persistente nell’acqua e non passa nelle falde freatiche. La sua rapida scomparsa e l’assenza di tossicità residuale rendono Isoclast Active molto utile nei programmi di difesa integrata delle colture (IPM).

Efficiente, ad azione mirata e sostenibile per l’ambiente, Isoclast è un insetticida di nuova generazione che può aiutare gli agricoltori europei a restare produttivi e competitivi. 

Scientific Summary Document

CATEGORIE